Friendz, l'app che trasforma tutti in testimonial pubblicitari

Pubblicato da Andrea Pastore 29/03/2015

Quante volte vi è capitato di postare su facebook la foto con qualcosa che avete acquistato? Ora potrete farlo guadagnando grazie a Friendz!

Quando postiamo sui social foto che ci ritraggono molto spesso capita di mettere in mostra inconsapevolmente prodotti o Marche di abbigliamento. Questo capita anche quando ci geolocalizziamo in un ristorante o un locale. In queste situazioni stiamo di fatto trasmettendo ai nostri amici informazioni sui nostri gusti o sulle nostre scelte in fatto di prodotti, diventando effettivamente dei veri e propri testimonial.
Da questa constatazione nasce l'idea di Friendz-app, fondato da tre ragazzi che hanno pensato di costruire una piattaforma in grado di far guadagnare gli utenti per questa attività, premiando ogni foto con un buono su amazon o su altri marketplace.
Abbiamo fatto alcune domande ad Alessandro Cadoni, fondatore CEO di questa giovane ed interessante startup.

Ciao Alessandro, quando è nata l'idea di Friendz-app?
L'idea di Friendz è nata a novembre 2014, dalla constatazione che il digital marketing è un settore in forte crescita e e che di conseguenza la presenza di inserzioni pubblicitarie nella vita online degli utenti aumenterà esponenzialmente. Mi spiego meglio, i banner ormai sono ovunque e sono sempre più invasivi, diventando quindi sempre meno efficaci.
Sui social però, è pieno di contenuti spontanei da parte degli utenti che contengono brand e che diventano un canale pubblicitario potentissimo. Sia perché i brand sono presenti esattamente dove gli utenti guardano, ovvero i contenuti prodotti dagli amici, sia perché il messaggio indiretto arriva proprio da una fonte di cui ci fidiamo. Questo abbatte la sfiducia nei confronti dei brand, obiettivo principale delle aziende. L'idea quindi è di fare da intermediario fra i consumatori e le aziende.

Come funziona friendz?
Le aziende che scelgono il tema della campagna e i valori che vogliono trasmettere, in modo che i contenuti degli utenti siano in linea con la filosofia aziendale e decidono la portata della campagna.
Gli utenti registrati troveranno una serie di campagne (ce ne sono di tre tipi: fotografie con un prodotto specifico, selfie in un locale e geo-localizzazioni. ) a cui poter partecipare in base ai loro brand preferiti e ai loro gusti.
Per ricevere i soldi è necessario pubblicare le foto su facebook e dopo un controllo per verificare che la foto rispecchia i criteri della campagna l'utente riceve il pagamento in buoni sconto.

Come avete deciso di pagare gli utenti con buoni all'interno dei marketplace?
L'idea di pagare con buoni e-commerce come Amazon, ITunes Store, Zalando, TicketOne e molti altri nasce dal fatto che è necessario rendere il più semplice possibile la vita agli utenti mettendogli a disposizione coupon da utilizzare subito e nelle modalità che loro conoscono già. L'idea per il futuro è di inserire anche pagamenti diretti tramite paypal ma la legislazione italiana è complicata e per aggiungere questo canale servirà del tempo.

L'erogazione dei buoni è manuale?
L'erogazione dei buoni al momento è manuale perché siamo in beta ma sarà automatizzata all'interno dell'applicazione (che verrà pubblicata tra poco), in cui sarà presente una sezione "shop" in cui decidere come utilizzare il credito guadagnato.

Quali sono i vostri progetti per il futuro?
Al momenti ci stiamo concentrando sul rilascio delle app sia per Apple che per Android che saranno disponibili a maggio, un altro fronte su cui stiamo lavorando è l'inserimento di un numero maggiore di buoni sconto.

Non possiamo che fare un grande in bocca al lupo ad Alessandro e a tutti i ragazzi di Friendz, che hanno avuto un'idea veramente interessante che consente a tutti i creativi di guadagnare!

Lascia un commento

Scritto il 24/09/2016 da niki

ho scaricato questa applicazione perchè l'idea mi è piaciuta..ho mandato varie foto ed ho ricevuto i crediti...le ultime tre foto che ho mandato sono state approvate e pubblicate ma ho ricevuto 0 crediti..come mai?