100.000 euro dall'Europa per startup che lavorano con gli Open Data

I finanziamenti bimestrali di ODINE vanno alle startup europee capaci di fare business con gli Open Data

Andrea Pastore 09/03/2016 0

ODINE offre un contributo ghiottissimo alle startup e PMI che si occupano di opendata.

L'acronimo, che sta per Open Data Incubator for Europe, indica l'incubatore europeo che offre la possibilità di accedere a sostanziosi finanziamenti - ben 100.000 euro - da parte delle imprese innovative che fanno business attraverso la gestione, analisi ed economia dell'immensa mole di dati "aperti" (cioè liberi, accessibili) sul web (open data, appunto).

Secondo la definizione fornita dall’Open Data Manual, documento redatto dall’Open Knowledge Foundation (http://opendatahandbook.org/it/), open data sono tutti quei “dati che possono essere liberamente utilizzati, riutilizzati e ridistribuiti, con la sola limitazione – al massimo – della richiesta di attribuzione dell’autore e della redistribuzione allo stesso modo (ossia, senza effettuare modifiche)".

Per chiedere il finanziamento offerto da ODINE basta collegarsi al portale ufficiale - https://opendataincubator.eu/ - e presentare apposita domanda. L'ente promotore metterà a disposizione una piattaforma in grado di supportare l'intero ciclo di vita degli Opendata, dalla creazione, alla pubblicazione e all’archiviazione, per il successivo utilizzo da parte dei partecipanti. Obiettivo è generare un ambiente interconnesso e un ricco network europeo.

Sono ammesse a ricevere il finanziamento non soltanto le startup e PMI già riconosciute dalla Commissione Europea, ma anche i business angels, le VC (venture capitalist) e le agenzie di finanziamento, ed inoltre è previsto che più imprese possano presentarsi anche in partnership.

 

 

Il processo di valutazione è suddiviso in 3 fasi; ai vincitori della 3° fase sarà erogato un primo contributo pari al 30% del totale, mentre il resto verrà versato in base ai vari stati d'avanzamento, tenendo conto delle esigenze manifestate durante la valutazione.

Il programma permanente di finanziamento si ripropone ogni bimestre; le prossime scadenze, in particolare, sono fissate per il 30 aprile ed il 30 giugno 2016 (6° / 7° round).

Per partecipare occorre semplicemente loggarsi qui e presentare:

L’incubatore ODINE è appositamente finanziato con i fondi Horizon 2020 per promuovere lo sviluppo del business sugli opendata; pertanto, i finanziamenti concessi da ODINE potranno essere utilizzati in linea con le regole di Horizon 2020, ovvero per il saldo di stipendi, attrezzature, materiali di consumo, viaggi, subappalto a soggetti terzi (es. assistenza legale) e spese indirette (spazi per uffici, infrastrutture, ecc.).

Un'occasione da non lasciarsi sfuggire, dato l'ammontare della somma offerta e la non trascurabile possibilità di collaborare con mentori e partner molto affermati sul mercato europeo. Hai un'idea? Valorizzala!

Potrebbero interessarti anche...

Andrea Pastore 16/01/2017

Edison Pulse 2017, anche quest'anno Edison premierà quattro start up innovative

Giunge alla quarta edizione Edison Pulse che, dopo aver premiato nel 2016 Bikee Bike, Sharewood e Tooteko per i loro progetti di internet of things, low carbon city e sharing economy, è in cerca di quattro start up con un alto potenziale innovativo su cui puntare. Una giuria composta da rappresentanti esterni (banche, venture capital, rappresentanti settori tecnologici, influencer) ed esperti di Edison valuteranno i progetti in base a parole chiave come cambiamento, crescita e innovazione.

Leggi tutto

Andrea Pastore 03/03/2019

Aperta la call di Hubble, 10 startup riceveranno investimenti per 50000 €

L'incubatore Nana Bianca lancia la 5° call di Hubble, programma di accelerazione promosso insieme a Fondazione CR Firenze e Fondazione per la ricerca e l'innovazione. Il programma ha un budget di 500000 euro ed è destinato a 10 startup,

Leggi tutto

Andrea Pastore 28/03/2017

L'unione europea investe 3,6 milioni di euro in startup con Impact Growt

“Lo sguardo sempre rivolto al futuro” è il core di Impact Growth, inaugurato due anni fa, che punta a rendere progetti d’impresa europei realtà mondiali. Stiamo parlando di un programma finanziato dalla Commissione Europea che ha stanziato 3,6 milioni di euro e gestito da DOCOMO Digital, ISDI e Fundingbox, che lancia due call con l’obiettivo di individuare quattro aziende in grado di debuttare in Europa.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...