Fare impresa vendendo t-shirt

Basso investimento iniziale, tante modi di vendere, il business delle magliette è sempre molto interessante.

Andrea Pastore 21/04/2014 0

Diversi stilisti hanno cominciato in questo modo, e col tempo hanno creato una linea completa di abbigliamento. Non è necessario aver seguito un corso di design per entrare in questo settore, basta avere un'idea originale, stampare un certo numero di tshirt e vedere come va.

 Personalizzare la propria t-shirt

Le possibilità di personalizzare una t-shirt sono infinite, dalle frasi alla stampa a caldo di loghi o immagini. La cosa importante è distinguersi dagli altri e avere chiaro il target di riferimento per adattare la t-shirt ai gusti di quest'ultimo. Anche puntare su una nicchia può rivelarsi vincente: c'è chi realizza t-shirt disegnate a mano o impreziosite in vari modi. Ovviamente facendo così i costi di produzione saranno più alti e lo sarà anche il prezzo finale.

 

I costi di stampa

I costi di stampa sono in funzione del numero di t-shirt stampate. Grandi quantità di pezzi permettono di fare economie di scala e ridurre di molto il costo, che può arrivare anche a 3-4 euro a pezzo. Per numeri molto esigui, invece, si può arrivare anche a 8-10 euro a t-shirt. Ovviamente dipende anche dal tipo di t-shirt: stampare una t-shirt con un'immagine costerà di più rispetto ad una t-shirt con una scritta.

 

La vendita

Una cosa importante almeno quanto la t-shirt stessa è la distribuzione. È importante essere presenti sul web, oltre che con un negozio online anche con un blog e profili sui social network, fondamentali per farsi conoscere. Si può poi cercare di prendere contatti anche nei negozi della propria città, per chiedere di vendere le proprie creazioni.
Il modo più semplice per cominciare è però quello di affidarsi ai siti specializzati nella vendita di t-shirt, che consentono di aprire un negozio gratuitamente e danno una percentuale sulle t-shirt vendute. Questi siti consentono di abbattere i costi di gestione e concentrarsi solo sulla realizzazione delle magliette e sulla pubblicità, ma i costi delle t-shirt non potranno scendere sotto una certa soglia stabilita dal sito.

Potrebbero interessarti anche...

Andrea Pastore 09/09/2018

Avviare un ecommerce di cibo fresco - il nuovo sviluppo dell'ecommerce

L’e-commerce di cibi freschi sta incominciando a vivere una nuova stagione. Ciò grazie ad alcune importanti iniziative quali il ritiro della spesa da parte del cliente in un luogo o negozio concordato, la consegna in tempi brevi, prodotti tipici di qualità tenendo anche conto di esigenze specifiche quali diete, intolleranze alimentari e allergie. Un segmento particolarmente in crescita è quello della consegna di piatti pronti

Leggi tutto

Andrea Pastore 21/04/2014

Il promettente business tra i fornelli

Il settore culinario è oggi molto in auge nei media: basti pensare alla quantità di programmi tv dedicati alla cucina. Ed oltre alla tv, ci sono i libri, siti internet, canali tematici su youtube. Anche fuori dagli schermi di tv e computer la cucina resta un settore su cui puntare: tanti italiani fanno della loro passione un'attività, creando locali originali, o facendo corsi di cucina.

Leggi tutto

Gabriella Avallone 23/06/2018

Open innovation, il nuovo approccio all'innovazione

L’Open Innovation può rivelarsi una mossa vincente per le aziende, che cimentandosi in una visione più “open”, potranno ricavare nuove idee dall’esterno ed essere più competitive.

Il termine è stato coniato dall’economista statunitense e direttore di facoltà, Henry Chesbrough, nel

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...