L'idea di Spartivento per navigare liberamente: Sailtime

Finora per avere un'imbarcazione e contenere le spese di manutenzione si putevano fare due cose: noleggiarla ogni volta e o avere una multiproprietà. Oggi vediano un'alternativa!

Andrea Pastore 01/11/2018 0

L'acquisto di una barca, si sa, ha costi molto elevati, per questo motivo sono nate negli anni tante aziende che propongono l'acquisto di barche in condivisione per contenere i costi di acquisto e di gestione, anch'essi molto elevati. Ma come ogni cosa, tutto si può migliorare: oggi vi parliamo di un nuovo sistema adottato dalla società Spartivento, che ha avviato il programma Sailtime, che da ai sottoscrittori la possibilità di usare una barca con determinate caratteristihe in tutti le loro basi. Abbiamo fatto due chiacchiere con Mirto De Leonardis, addetto alle pubbliche relazioni di Spartivento.
Ciao Mirto, ci spieghi come funziona il programma Sailtime?
Sailtime è l’equivalente di un abbonamento o noleggio a lungo termine: a fronte del pagamento di un abbonamento mensile onnicomprensivo (ormeggio, assistenza, manutenzione) ogni membro ha a disposizione 7 uscite al mese da organizzare come preferisce, potendo quindi beneficiare della barca come se ne fosse il proprietario, ma sgravato dai costi passivi che vengono coperti dalla società che l’acquista e gestisce (Spartivento, in questo caso). Ogni barca SailTime viene ordinata e utilizzata esclusivamente per il circuito, garantendo l’utilizzo fino a 8 membri associati.

Come suggerisce il nome, l’unità di misura è il tempo: le uscite possono essere effettuate in fascia diurna (10-18) o serale (18-10 del mattina successivo): ogni membro potrà quindi effettuare 7 uscite in giorni diversi del mese, o accorpare queste unità per prenotare giornate piene (fino a 3 giorni e mezzo di seguito al mese). E’ anche possibile avere a disposizione la barca per una settimana di fila unendo le uscite di 2 mesi in uno.
Il fine ultimo, come per la proprietà, è dunque quello della completa autonomia da parte dell’associato, che troverà la barca sempre pronta su richiesta e potrà prenotarla autonomamente tramite una comoda app mobile.
Attraverso il calendario digitale è infatti possibile monitorare mese per mese tutti gli slot disponibili (60 slot disponibili in un mese da 30 giorni, considerando le due fasce giornaliere di uscita) e prenotare con largo anticipo in base alla propria agenda, o fino a poche ore prima se lo slot desiderato è disponibile.

L’abbonamento è valido in tutte le basi SailTime aderenti in Italia e nel mondo, consentendo ai membri di poter navigare e scoprire sempre nuovi itinerari durante i propri viaggi, sempre con gli stessi standard e la stessa facilità di utilizzo. 

Cosa vi ha spinti a cercare una soluzione innovativa per il noleggio nautico?
Il mercato nautico, e non solo, ha visto negli ultimi anni una progressiva apertura verso forme di utilizzo sempre più mirate e meno onerose. La stessa Spartivento, dal 2000 promotrice delle vacanze charter nel Mediterraneo, si è evoluta e ha aggiornato la sua offerta nel tempo per facilitare l’accesso al mare e al turismo nautico puntando sulle novità di spicco: tra queste SailTime, che insieme alla vendita, ai programmi di gestione e alle vacanze charter completa il ventaglio di possibilità offerte, in modo da offrire sempre una risposta e un’opportunità di navigare adatta ai nostri clienti.

Sailtime è un format importato dagli Stati Uniti, quindi siete affiliati ad una casa madre. Che vantaggi vi offre questa cosa invece di farvela in casa?
L’opportunità è nata quasi insieme all’esigenza: come società gestiamo oltre 45 barche charter, concentrando la nostra offerta sulle vacanze settimanali in modo da garantire determinati standard di qualità e ricchezza di itinerari. Ciononostante non abbiamo perso l’occasione di rispondere per primi a un’altra fetta di clientela, individuando una tendenza promettente da diversi punti di vista.  Nonostante le risorse per mettere in piedi un sistema di abbonamento non mancassero, come società nautica e concessionaria siamo attori di scenari più grandi, dove la qualità del brand e dell’immagine aziendale hanno un peso in termini di qualità percepita e fiducia da parte del cliente.  Oltre al lavoro da “solisti”, facciamo orgogliosamente parte di un network costruito negli anni, dove la qualità di porti, imbarcazioni e partner è il presupposto per garantire un servizio di prima qualità e massima soddisfazione al cliente.  Beneteau- di cui siamo concessionari nel Sud Italia - e SailTime sono due realtà molto forti e i cui progetti ben si integrano con la struttura e le ambizioni di Spartivento. Inoltre, siamo stati conquistati subito dalla semplicità di utilizzo e dall’intelligenza del progetto SailTime, accogliendolo e volendo fortemente l’esclusiva per il territorio italiano insieme ai nostri partner.

Potrebbero interessarti anche...

Andrea Pastore 21/04/2014

Adozione di alberi da frutto, una risorsa per le aziende agricole

Qualche tempo fa alcune associazioni ambientaliste proposero l'idea di far adottare pezzi di foresta in varie parti del mondo per finanziare la loro protezione, e l'idea ebbe un certo successo tanto da essere stata ripresa da molte altre associazioni, e non solo: anche molte aziende agricole propongono iniziative simili, facendo adottare ai clienti i loro alberi da frutta o i loro animali, per poi ricevere i frutti o i prodotti della sua lavorazione. È il caso dell'azienda Lunarossa vini e passione, un'azienda vinicola di Giffoni Valle Piana, che dal 2010 ha dato il via al progetto “adotta un filare”. Abbiamo fatto alcune domande al titolare dell'azienda.

Leggi tutto

Gabriella Avallone 02/07/2018

Pagare il tempo trascorso e non le consumazioni: la nuova concezione innovativa di bar

Oggi parliamo di un’idea innovativa nata da un gruppo di amici che ha trovato il giusto “tempo” per fare del business e rispondere ad un’esigenza: trascorrere del tempo all’interno dei bar senza preoccuparsi delle occhiatacce dei camerieri che invogliano a  consumare un altro drink per poter restare. All’interno di questa nuova tipologia di bar è possibile consumare tutto ciò che si vuole in maniera del tutto gratuita, quello che si pagherà infatti sarà esclusivamente il tempo trascorso occupando un posto all’interno del locale.

 

Leggi tutto

Gabriella Avallone 12/06/2018

Vendere in dropshipping: l’ultima frontiera dell’ecommerce

Il dropshipping è un nuovo modello di attività che ha preso piede anche in Italia e che consente all’utente di vendere un prodotto senza possederlo materialmente in magazzino. Questa tipologia innovativa di e-commerce è nata negli Stati Uniti circa 15 anni fa e ha reso possibile avviare il proprio business senza avere

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...