In Lombardia il rilancio di Faber nei giorni del Coronavirus

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Bandi il 27/02/2020ultimo aggiornamento il 27/02/2020

Ammonta a 15 milioni il contributo messo a disposizione per investimenti finalizzati all’innovazione dei processi produttivi delle imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato

In Lombardia il rilancio di Faber nei giorni del Coronavirus

Mentre l'emergenza Coronavirus preoccupa la popolazione, per i risvolti di carattere sanitario, e il Governo, anche per quelli impattanti a livello economico sul futuro del Paese, bisogna registrare il rilancio del bando "Faber" da parte della Regione Lombardia, che tanto successo ha riscosso nel 2019. Lo si apprende, attraverso LNews, dal portale istituzionale della Regione.

Ammonta a 15 milioni il contributo complessivo messo a disposizione per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi delle micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato.

Il rispetto dell'ambiente e dell'energia sono gli elementi strutturali che sostengono la delibera approvata dalla Giunta; l'esecutivo, infatti, si pone un duplice obiettivo in chiave ecologica: 1) massimizzare l'efficienza nell'utilizzo di fattori produttivi come l'energia e l'acqua 2) ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti, applicando concretamente l'innovazione ambientale nei processi produttivi.

Ecco alcuni fra i requisiti principali per partecipare al bando: avere almeno una sede operativa o un’unità locale in Lombardia; svolgere un’attività classificata come impresa artigiana iscritta alla sezione speciale del Registro Imprese delle Camere di Commercio; realizzare investimenti in impianti e macchinari innovativi. Gli interventi dovranno essere realizzati e rendicontati entro il 16 Dicembre 2020.

Condividi

Lascia un commento