Pharmawizard, l'app che ti aiuta a conoscere meglio i tuoi farmaci

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Startup il 30/10/2015

Grazie agli open data e a un motore semantico Pharmawizard consente agli utenti di fare scelte più consapevoli nell'acquisto e nell'assunzione dei farmaci.

Pharmawizard, l'app che ti aiuta a conoscere meglio i tuoi farmaci

Vi è mai capitato di voler sapere se potevate prendere un farmaco in un determinato momento, magari subito dopo aver assunto un altro farmaco? Oppure di voler sapere quali sono gli effetti collaterali di un farmaco, ma avete rinunciato dopo aver srotolato un fogliettino lunghissimo e scritto in piccolo? Da oggi c'è un'app che può aiutarvi, si chiama Pharmawizard e grazie ad motore di ricerca semantico e agli open data fornisce agli utenti informazioni sulle interazioni tra i farmaci, i farmaci più adatti dato un sintomo e molto altro ancora. Abbiamo fatto delle domande a Luana Longo, ideatrice di questo interessante progetto.

Ciao Luana, com'è nata l'idea di Pharmawizard?
L’idea di Pharmawizard nasce dalla mia esperienza di farmacista e dalla mia passione per il digitale. Ascoltando i miei clienti al banco mi sono resa conto di quanto le persone avessero necessità di informarsi e della loro volontà di effettuare le scelte sulla propria salute e sul consumo di farmaci.

Ogni giorno mi ritrovavo a rispondere alle perplessità dei miei clienti e al loro bisogno di conoscenza sui medicinali. Fu così che mi domandai: esiste un servizio in grado di rispondere, in maniera semplice, alle perplessità che le persone hanno sui farmaci?

Così ho unito le mie competenze farmaceutiche alla tecnologia, seguendo il trend che vede sempre più il digitale parte integrante del rapporto tra pazienti, medici e farmacisti. Internet e le tecnologie digitali, infatti, stanno già modificando questo processo; per questo l’idea che mi è sembrata più sensata è stata quella di creare un’app mobile accessibile da tutti: così è nata Pharmawizard. È stato un po’ mettere la mia testa “di farmacista” dentro uno smartphone!

Assieme ad un team di esperti abbiamo creato l’applicazione con l’obbiettivo di creare la guida più semplice ed intuitiva all’uso dei farmaci, che aiutasse l'utente ad informarsi e anche a risparmiare.

“Chiedere” un farmaco al motore di Pharmawizard, infatti, non significa solo poter leggere il foglietto illustrativo, che viene mostrato attraverso una comoda preview. Significa avere un accesso guidato ad una vasta serie di informazioni che riguardano la composizione, la forma, gli eventuali farmaci equivalenti, i metodi di prescrizione, la presenza di glutine o lattosio o la sintomatologia per cui viene impiegato. Tutto questo in un solo clic.


Da dove recuperate le informazioni dei farmaci?
Le sorgenti di informazioni di Pharmawizard sono gli Open Data del Ministero della Salute e la banca dati di Farmadati Italia.

Qual è il modo migliore di usare Pharmawizard per l'utente medio, che non ha una laurea in medicina?
Pharmawizard è stata creata “proprio” per l’utente medio, per dotarlo di uno strumento che rispondesse ai suoi dubbi e alle sue domande quando si tratta di farmaci. Proprio per questo è una sorta di “coltellino svizzero” con molte funzioni al suo interno.

Una funzione molto apprezzata dalle persone è la funzione “Sintomo”, grazie alle quale si può digitare o ricercare un sintomo ed avere subito una selezione dei medicinali da banco (ovvero a vendita libera) più indicati per il trattamento del sintomo cercato.

Un altro esempio è la funzione “Trova Farmacia”. Quante volte ci capita di stare fuori casa - per lavoro, per una vacanza - ed avere bisogno di acquistare un farmaco? Dove sarà una farmacia di turno? Pharmawizard ti geolocalizza permettendoti di trovare la farmacia più vicina dove comprarlo e fornisce numero di telefono, indirizzo e orari apertura.

Quando si parla di farmaci è difficile pensare che si possa risparmiare; con Pharmawizard invece è possibile. Quasi mai, infatti, si conosce il prezzo di un farmaco prima che il farmacista ce lo dica; ancora più raramente si conosce il nome ed il prezzo di un farmaco equivalente. Pharmawizard ti permette di cercare un medicinale, conoscerne il prezzo e gli eventuali equivalenti, farmaci cioè con lo stesso principio attivo e per la stesse indicazioni terapeutiche, ad un costo più basso.

Ma non solo. Quando ad esempio ci viene un mal di testa e magari un amico, un collega o un famigliare ci offre la sua bustina o compressa e ci domandiamo: ma potrò prenderla? Pharmawizard è in grado di restituire tutte le informazioni utili per capire se possiamo prendere il farmaco o meno: mostra all’utente anche se il farmaco è indicato per il proprio sintomo, se ci sono controindicazioni particolari, se contiene lattosio, glutine o glucosio, ecc.

Inoltre con la funzione “Interazioni” è possibile verificare se due farmaci possono essere assunti contemporaneamente, una funzione, questa, molto apprezzata anche dai professionisti della salute.

Non c'è il rischio che le persone siano tentate di curarsi da sole?
L'automedicazione è un pratica prevista e regolamentata. I nostri suggerimenti - quelli della funzione sintomo per intenderci - riguardano solo ed esclusivamente farmaci da banco (altrove detti OTC) a vendita libera, e mai farmaci di altre categorie. Noi siamo un servizio informativo che restituisce informazioni ufficiali; inoltre, quando un utente cerca un farmaco su Pharmawizard, viene avvertito da un disclaimer iniziale che lo informa sui termini d'uso del servizio e sul fatto che il nostro servizio non può e non vuole sostituire il parere medico.

Che progetti avete per il futuro?
Siamo già al lavoro per sviluppare nuove funzionalità, “Armadietto Virtuale” e “Terapia” che aiuteranno le persone a gestire al meglio il proprio rapporto con i farmaci e il problema della mancata aderenza terapeutica. L'armadietto virtuale aiuterà le persone a gestire meglio i propri acquisti, le scadenze, la raccolta degli scontrini in vista della dichiarazione dei redditi e a mantenere più “ordinati” i medicinali. Inserendo la data di scadenza del prodotto darai modo all’app di avvisarti in anticipo della sua scadenza e della quantità residua di quel farmaco. I farmaci contenuti nell’armadietto potranno, inoltre, essere condivisi in cloud , così da evitare sprechi all'interno di uno stesso nucleo familiare.

La funzione Terapia invece è nata per aiutare le persone ad assumere le proprie medicine sempre in tempo ed in maniera sicura, consentendoti anche di aiutare i tuoi familiari. Un promemoria su quando e come assumere i farmaci prescritti ti avviserà dell'orario di assunzione con relativa posologia.

Altre funzionalità invece ci permetteranno di affermarci sempre più come la piattaforma di marketing per le “farmacie dei servizi”, che stanno cominciando a comprendere, come me, l’importanza del digitale.

Pharmawizard, in futuro, permetterà all’utente di cercare il prodotto o servizio di interesse, conoscerlo e confrontarlo con altri e in tempo reale, trovare la farmacia più vicina con l’offerta migliore. La farmacia e le aziende, invece, avranno a disposizione spazi dedicati alle proprie promozioni, iniziative e attività di fidelizzazione e soprattutto la possibilità di migliorare la gestione del rapporto diretto con i clienti.

Condividi

Lascia un commento