Marco Polo Accelerator, l'incubatore per portare le startup in Cina

Pubblicato da Andrea Pastore nella categoria Bandi il 17/10/2016ultimo aggiornamento il 17/10/2016

Il progetto nato dalla collaborazione tra H-Farm e la società Qwos che importerà un pezzo d’Italia in Cina

Marco Polo Accelerator, l'incubatore per portare le startup in Cina

Quando si instaura una brillante sinergia tra un incubatore di start up, in questo caso H-Farm, e un partner internazionale, come Qwos, nascono progetti altrettanto sorprendenti. Stiamo parlando di Marco Polo Accelerator, una nuova opportunità per le start up italiane per far conoscere i propri progetti e affacciarsi in un mercato apparentemente inaccessibile: la Cina.Nessuna preclusione sulle start up da selezionare anche se, con uno sguardo più attento, potrebbero essere preferite quelle che promuovono il made in Italy: dal food alla moda fino al design. L’obiettivo è chiaro: “se gli imprenditori cinesi migrano all’estero, c’è bisogno di talenti in entrata. Con il #marcopoloaccelerator vogliamo creare una nuova Via della Seta dell'innovazione”, recita così uno degli ultimi post pubblicati sui social da H-Farm.
Per prendere parte alla call basterà registrarsi online all’indirizzo https://www.f6s.com/marcopoloaccelerator entro il 30 novembre.

Potranno candidarsi start-up italiane innovative già iscritte nell’apposito Registro della Camera di Commercio. Ne saranno selezionate da 5 ad un massimo di 10 e seguiranno un programma di 4 mesi che avrà inizio nei primi mesi del 2017.
Ad ognuna verrà erogato un sostegno fino a 200.000 euro (cash + servizi), da parte di alcuni investitori individuati da QWOS che, inoltre, metterà a disposizione il proprio network di finanziatori e imprenditori, aiuterà le startup ad affrontare l’iter burocratico. Ulteriore punto di forza di questa iniziativa è la collaborazione con Tsinghua University, che affiancherà agli startupper due studenti MBA al fine di facilitare l’ingresso e il radicamento del loro business nel mercato cinese.
Al termine del progetto si terrà un Demo Day a Pechino.
Se tra i vostri sogni c’è sempre stato il desiderio di diventare il Marco Polo 2.0 questo è il piano che fa per voi!

Condividi

Lascia un commento